La serenità interiore..

“La serenità interiore ti permette di accedere a un altro mondo”

scrissi questa frase quando riuscii a raggiungere una certa serenità interiore. diventare sereni con se stessi significa avere le chiavi di accesso a un mondo a noi proibito fino adesso.aprendo i cancelli di questo nuovo mondo ho scoperto un magnifico giardino dove regna la pace e la serenità. un giardino dove gli alberi sono fieri e liberi di respirare sempre, dove gli animali pascolano senza sapere il significato del termine “male”, un giardino dove al male non è concesso di esistere. quando voglio meditare, chiudo gli occhi,respiro profondamente e i cancelli del nuovo mondo che esiste dentro di me si spalancano molto lentamente. ecco un ruscello, che con il suono dell’acqua che scorre attira ogni volta per primo la mia attenzione. mi avvicino, mi chino,  e con una mano raccolgo l’acqua gelida e calda insieme. ecco che un uccellino si posa su un albero li vicino e senza timore vola da me, non ha paura, mi canta una delicata melodia e dopo essere stato ringraziato per questo magnifico dono, vola in alto, scomparendo dalla mia vista. mi alzo in piedi e continuo la mia visita. faccio alcuni passi, calpestando un erba fine e morbida. vedo un gruppo di fiori, ognuno di un colore diverso che danzano in compagnia del vento. mi chino di nuovo e mi donano il loro profumo, strappando con forza un sorriso dalle mie labbra.continuo il mio viaggio e noto delle nuvole bianchissime, le quali creano la forma di un cuore. mi sdraio e lo fisso per ore, sereno, con la pace che mi accompagna in un interminabile sonno.

cielo cuore

con la frase chiave del post voglio dire che raggiungendo una certa serenità con se stessi si possono scoprire e forgiare tanti sentimenti.uno su tutti e la pazienza.. un elemento fondamentale nella vita di un uomo.

 

6 pensieri su “La serenità interiore..

  1. Ciao Mike, la tua risposta non contrasta con quanto pensavo.

    E’ bello sognare a occhi “chiusi”, ma coscienti. E’ una funzionalità non installata in tutte le “zucche”, che lavora in background anche quando si è in “real time”. Niente a che vedere col multitasking! Fa aumentare e mette in ordine le connessioni neuronali, le sinapsi, concorrendo allo sviluppo delle capacità intellettive.

    Piccolo commento sull’amicizia… in effetti non esiste al 100%, paradossalmente neanche a livello genitori figli. Esistono clamorosi esempi storici su ciò. Personalmente ritengo che dipenda dal nostro istinto di conservazione, lo stesso che hanno gli animali, che non permette un nostro stato di inferiorità verso gli altri, non solo fisica ovviamente, pena la compromissione della stessa vita.

    Si potrebbe opinare che un genitore è l’unico che darebbe la propria vita per un figlio. D’accordo, ma lo farebbe in modo molto razionale in contrasto con il proprio istinto, e in circostanze in cui le funzioni cognitive vengono alterate da un diverso equilibrio delle sostanze neurotrasmettitrici.

    Scusa per il lungo commento.

  2. Mike, tieniti forte che ti spiego…. scherzo! Comunque spero di non twistarti il cervello…. Orbene:

    Io avrei scritto “ad occhi aperti”, però sarebbe stato in conflitto con la tua precisazione, dove dici che “chiudi gli occhi”. Avrei dovuto dire, quindi, ad occhi chiusi, proprio come ho detto. Ma se mi fossi fermato qui, avresti automaticamente pensato: “dormendo”, ma tu non dormivi ed eri cosciente dei tuoi pensieri. Ecco perchè ho aggiunto “cosciente”. Se avessi scritto “sveglio” sarebbe stato più comprensibile? Sì, penso proprio di sì!

    Tutto bene Mike? Altrimenti prendi un paio d’aspirine…. Scusa!

  3. Ciao…quello che hai scritto e’ bellissimo….Io voglio raggiungere la pace e la serenita’ interiore, perche’ sono sicura che e’ tutto racchiuso dentro di noi…nn dipende dall’esterno…Hai anche scritto che la pazienza e’ un elemento fondamentale…e infatti sono daccordo con te…a me purtroppo manca…
    Io iniziato qs cammino pero’ vedo che nn e’ facile….mi spieghi come hai fatto???
    Se ti va puoi contattarmi al mio indirizzo email…mi farebbe molto piacere….
    Grazie tante!!!
    Un bacione :-)
    Giada
    xx

  4. Ciao. Conosci il detto: comprendi gli altri e capirai te stesso?comincia da qui. Cerca di conoscere tanta gente, intelligente e ignorante. affrontali.Avresti bisogno di una persona vicino che abbia già, in un certo senso, compreso se stesso in modo che ti indichi la via da seguire. Fin qui ci sei?

    non è facile. Ci vogliono anni ma soprattutto tanti sacrifici, come ogni cosa nella vita no?

    la pazienza è sempre dentro di te.. devi tirarla fuori

Lascia un Commento